Tuesday, April 29, 2014

PER ORA STANNO IN GABBIA

E' PER PROTEGGERLI.

DUE CHIOCCE HANNO COVATO NELLO STESSO PERIODO.I PULCINI HANNO DISCHIUSO LE UOVA E SONO RIMASTI AL CALDO SOTTO LE PIUME DELLA MAMMA FINO A CHE SONO STATI IN GRADO DI SEGUIRLA PER MANGIARE.
MA LE DUE CHIOCCE, GELOSE LE UNA DELL'ALTRA, HANNO COMINCIATO A BECCARE SULLA TESTA I FIGLI DELLA RIVALE.
QUESTA APPARENTEMENTE INNOCUA MAMMINA E' STATA CAPACE DI FRACASSARE IL CRANIO A TRE PULCINO DELLA SUA RIVALE.

QUESTI SONO I TRE PUCINI SUPERSTITI DELL'ALTRA COVATA. SONO UN PO' PIU' GRANDICELLI DEGLI ALTRI E ADESSO RAZZOLANO LIBERI. FUGGONO INTIMORITI ALLA PRIMA OMBRA, PRATICAMENTE IMPOSSIBILE FOTOGRAFARLI.


CARI PULCINI, ANCORA QUALCHE GIORNO DI PAZIENZA. QUANDO SARETE GRANDI COME UN "CAZZOTTO DI MAX", QUINDI IN GRADO DI FUGGIRE VELOCEMENTE E SALVARVI, SARETE LIBERATI E POTRETE SALTELLARE NEL PRATO.

No comments:

Post a Comment