Wednesday, December 10, 2014

Ciò che i Bambini imparano nella Scuola di Cucina è...




La Precisione: si può sperimentare il lavoro di un architetto.


La Pazienza: per esempio per l'attesa che un muro di biscotto cementifichi con la glassa di zucchero, prima di attaccarne un altro, altrimenti la casa crolla. Si può essere il miglior architetto nella progettazione, ma decisamente fallimentare se non osserviamo i tempi di costruzione. 


La Tecnica, anzi, molte tecniche.


La coordinazione dei movimenti, la coordinazione del pensiero. Ci sono cuochi che in cucina diventano tentacolari: un orecchio al rumore che fa il fritto in padella, una mano per saltare la frittata, l'altra per girare il sugo, il naso sullo stufato per calibrarne le spezie, gli occhi sul soufflé nel forno...


La collaborazione con gli altri, il voler aiutare e il voler farsi aiutare: uno stimolo alla socializzazione, un allontanamento dai video games che ci costringono ad essere soli.


Il Senso del Tempo, l'organizzazione, cosa fare prima e cosa fare dopo, in modo che tutto sia pronto allo stesso momento. E' una pratica, questa, utile per tanti aspetti della vita, non solo in cucina.


Si impara tutto questo e tanto di più, non per ultimo il Rispetto per il Cibo e per la Terra.

Grazie ad Antonella La Macchia, la Maestra dei Bambini

https://www.facebook.com/pages/Sweet-Occasions/107312529288952?hc_location=timeline

No comments:

Post a Comment