Saturday, October 17, 2015

DOLCE - AMARA


 "Ma quante cose si posson fare in un giorno?"
Era lo slogan di una pubblicità un po' di anni fa.
Già! quante cose?
24 ore prima ero dalla mia amica parrucchiera: capelli e manicure. Ci vado così poco che quando ne esco mi sento stra-figa.
Nelle 24 precedenti ci sono stati un pranzo (a Firenze), un viaggio fino a Grosseto; la presentazione di due libri (di cui uno mio) con relativa festa e conseguente emozione; una cena al ristorante; il ritorno in auto a Cortona, la notte, la colazione e ora..., dopo 24 ore, Max mi ha portata in un campo a raccogliere cicoria selvatica.
Manicure addio!


La cicoria ora è verde e tenera. Dolce - amara. 



A primavera fiorisce, con un blue tenue.


In estate il cespuglio cresce in altezza, secca e sparge i semi che diventeranno tenere piantine nell'autunno.




Max in campagna si riconcilia con la sua anima selvatica e contadina: è felice insomma. Come dargli torto? Oggi poi ci è andata proprio bene. Abbiamo trovato un paio di tartufai a cui abbiamo comprato, seduta stante, uno dei loro tesori.


Oggi sulla nostra tavola sono comparse: uova ( raccolte dal pollaio un attimo prima), cicoria selvatica, pollo allevato il libertà, tartufo bianco; il tutto condito con olio fatto in casa, innaffiato con vino fatto in casa.... solo il sale è stato comprato.

Che dire? la manicure è andata a farsi a benedire. Avrei voluto sentirmi stra-figa almeno un altro giorno.... Ma ... vuoi mettere? 
Un menu dolce- amaro....come questa giornata, come la vita.

No comments:

Post a Comment