Tuesday, July 28, 2015

"Io me ne voglio andar... per il Giappone......."

... e magari ci riesco anche.

Ecco la pagina dedicata a GiglioCooking su un sito di viaggi Giapponese.

http://www.mondotravel.jp/food/cooking/


A quanto pare, il cibo può portarci lontano.....

"ASTICI & MIRTILLI" sugli scaffali di Feltrinelli a Firenze

Grazie Rieko!






Ecco "Astici & Mirtilli" sugli scaffali di Fetrinelli Bookstore in piazza della Repubblica a Firenze.

EVVIVA!!! 

Grazie a Rieko Sekine, che ha documentato ...



Su questo blog troverete "esempi" dei contenuti del libro. Sono inediti e non si trovano nel libro.


Monday, July 27, 2015

FARM TO TABLE: OPEN CLASSES THIS WEEK


Max in the sunflower field at sunset

I live in a farm house near Cortona, where the sunflowers have been planted to become the attractions park for chicken and ducks. They stroll among the robust and tall stalks, picking the seeds that fall to the ground. At the border of the field there is a little river, where the duck families find re-freshness and fun. 


Every morning Max brings home a basket full of goodies gathered in the vegetables garden.


Now, in the middle of the summer, the table of Gigliooking is covered with new potatoes, eggplants, zucchini, tomatoes, melon, pears. The refrigeretor is full of zucchini blossoms, plums, "friarelli" ( small green peppers good to deep fry).

GiglioCooking is offering these days Open Classes with dishes made from scratch and from... the garden:  real farm to table lessons

This is the calendar:


Monday
Tuesday
Wednesday
Thursday
Friday
Saturday
Sunday
11:00 am/02:00 pm

Pasta Making



Tuscan 
Experience



Pizza & Gelato

Pasta Making

Pizza & Gelato

Tuscan 
Experience
04:00 - 07:00 pm
Italian Region
Experience

Pasta Making


Sicilian
Experience


Pizza & Gelato
Sicilian
Experience


Pasta Making

06:00 - 09:00 pm



Pastry Class








contact: info@gigliocooking.com

Friday, July 24, 2015

"ASTICI & MIRTILLI" E' GIA' NELLE LIBRERIE FELTRINELLI E IBS



Il libro di ricette e piccole storie Astici & Mirtilli è già nei bookstore Feltrinelli e IBS da mercoledì 22 luglio.

La mousse del Lupo

Ho giocato di sicumera con Lupo. Mi ha chiesto quale fosse la mia intenzione per la cena. Lupo preferisce la carne al pesce. C’erano ospiti importanti, voleva una cena semplice e di effetto, cioè doveva piacere a tutti e allo stesso tempo stupire un po’. Beh! Lupo è Maestro in questo, anche se non in campo culinario,  essendo produttore e regista di una delle serie tv più seguite.
Mi erano venuti a prendere con una macchina lunga da qui a là e ogni volta che svoltavamo sulle curve della strada che costeggia il litorale orientale per poi inerpicarsi sopra la baia di Sandy Beach temevo che la fiancata strusciasse sul muretto a bordo strada o che l’auto si incurvasse anch’essa, il cofano già su, oltre la curva e il retro ancora.. dietro la curva, come nei cartoni animati; come fosse un’auto di gomma che cambiava curvatura seguendo la strada.
Caponata in coppette di pasta fillo, Gnocchi al Pesto, Agnello con panatura di mandorle e Mousse di Liquirizia, ho detto.
Mi ha guardato un po’ perplesso. Poi ha detto, ok, si tutto ok.. ma  la liquirizia no, non piace a me. Cos’altro puoi fare?
Ovviamente Mirtilli con qualche altra cosa intorno: pasta frolla, crema pasticcera, gelato….ma mirtilli comunque.
Bene accordato. Lupo sorride e si allontana portando via il suo pesante corpo con passi da .. orso.
“Mi hanno detto grandi cose di te. Tra i miei ospiti non credo che ce ne sia qualcuno che abbia voglia di cucinare con te, a parte uno. È nel patio. Lo chiamo. Gli piacerà passare qualche ora in cucina!

Così oltre ai due grossi cani del deserto, due Rhodesian Ridgeback, razza allevata in Africa e addestrata a combattere i leoni, è entrato in cucina anche George, arrivando dal giardino. È un medico. Così, mentre i cani fanno più che altro la guardia ai pezzetti di cibo che cadono sul pavimento, George ed io parliamo di tutto  e cuciniamo. Cuciniamo e parliamo di tutto. Fino a quando mi dice di essere stato il medico di Madre Teresa di Calcutta per venti anni, fino all’ultimo. E allora, pur continuando a cucinare, parliamo di una sola cosa.

Fino a che George mi vede armeggiare con una polvere nera e mi chiede se sia polvere da sparo.
È liquirizia, dico.
Si diverte alla mia intenzione di presentare comunque un dolce alla liquirizia a Lupo.
Sapevo che gli Americani in genere non conoscono il sapore vero della liquirizia e per partito preso dicono “Non mi piace”.  Mi era già accaduto: una mousse alla liquirizia - divina, con salsa all’anice e crackers di cioccolato, servita ne piatto -  aveva mandato in visibilio la moglie del fondatore di una catena di gelaterie. Lupo doveva assolutamente provarla. Magari dopo i “mirtilli con qualche altra cosa intorno”.
Con l’aiuto di George, che si diverte da matti all’idea di fare uno scherzo all’amico, tempero il cioccolato bianco e ne faccio bicchierini in piccoli stampi. Poi li riempio di mousse con la sacca a poche e vi adagio un chicco di caffè ricoperto di cioccolato fondente in cima.
Poi arriva l’ora di cena e George si unisce agli altri in sala da pranzo. Mi aiutano i camerieri della casa. La cena ha inizio: i piatti escono, uno dopo l’altro.
Poi… poi. I bicchierini li servo  col caffè. Lupo ne mangia diversi.
Mi fa chiamare nella sala da pranzo, si complimenta, mi presenta agli ospiti e….. mi chiede cosa siano quelle cose deliziose che non può smettere di mangiare.
Liquirizia, rispondo.
Really??? Delicious!
Accanto a lui è seduto un attore famoso, uno dei sex symbol degli ultimi anni. La  liquirizia è piaciuta anche a lui, e sorride… ohi mammamia! Che sorriso!

White Chocolate Cups with Liquorice Mousse
Bicchierini di Cioccolato Bianco con Mousse di liquirizia




 Ingredienti per 6-8 persone

Per la mousse di liquirizia

150 gr di panna fresca
200 gr latte
20 gr polvere di liquirizia ( basta frullare alcune pastiche di liquirizia pura)
4 tuorli d’ uovo
80 gr zucchero
3 fogli di gelatina (tipo colla di pesce)
200 gr panna montata

Far ammorbidire la gelatina in acqua fredda e poi strizzarla.
Preparare una crema Inglese in questo modo: sbattere bene i tuorli con metà dello zucchero; aggiungervi la polvere di liquirizia. Scaldare il latte con il resto dello zucchero. Quando il latte raggiunge i 50° C, stemperare la miscela d’uovo con qualche cucchiaio di latte caldo, poi versarla nel latte sul fuoco, girando sempre, e portare la crema a 75° C. Togliere dal fuoco e aggiungervi la gelatina strizzata, che si scioglierà subito. Rimettere sul fuoco, girando, per altri 15 secondi.
Far freddare.
Incorporare la panna montata.
Nel caso di voglia servire nei piatti, riempire stampini individuali e far rapprendere in frigo per tre ore. Nel caso si voglia riempire stampini di cioccolato, metterla in una sacca da pasticcere e tenere in frigo fino al momento dell’uso.


Per la salsa all’anice  (nel caso si voglia servire nel piatto):
200 ml latte
2 gr di semi di anice
50 gr zucchero
1 cucchiaino da caffè di amido (maizena, frumina o fecola)

Bollire il latte con i semi e con lo zucchero. Far freddare. Mettere l’amido in un pentolino antiaderente, versarvi il latte freddo gradualmente, mescolando con una frusta per evitare grumi. Poi mettere su fuoco basso e portare a ebollizione. Togliere dal fuoco e filtrare con un colino.

Presentazione:

Per il servizio al piatto:

Versare al centro del piatto circa 3 cucchiai di salsa all’anice, poi ruotarlo in modo che la salsa di sparga “a specchio”, formando un disco più piccolo del fondo del piatto.
Formare quenelles o palline con la mousse alla liquirizia. Adagiarne tre al centro della salsa.
Spolverarvi pochissima liquirizia o pochissimo caffè.

Per i bicchierini di cioccolato bianco: (nel caso di voglia servire come piccola leccornia col caffè non serve la salsa all’anice)

200 gr cioccolato bianco

Temperaggio:
  1. Far sciogliere il cioccolato bianco in una ciotola di acciaio a bagno maria. Girare continuamente tenendo la temperatura sotto controllo. Togliere dal fuoco a 45° C.


  1. Immergere la ciotola di acciaio in una ciotola più grande contenente ghiaccio e continuare a mescolare fino a che la temperatura scende a 25° C.

  1. Rimettere la ciotola sulla pentola d’acqua sul fuoco e , sempre mescolando, riportare la temperatura a 29° C.

Adesso il cioccolato è pronto per essere lavorato. Versarlo su stampini del diametro di 2 cm (meglio se di carbonato) e rovesciare gli stampini su un piano di marmo o di acciaio in modo che il cioccolato fuoriesca, lasciando sulle pareti uno strato liscio. Il cioccolato versato può essere temperato nuovamente. Mettere gli stampini in frigo per circa mezz’ ora. Poi, con una spatola, raschiarne i bordi per ripulirli da eventuali grumi.

Mettere la mousse in una sacca da pasticcere e riempire i bicchierini. Guarnire con un chiccho di caffè al cioccolato.



THEY GOT IT! CONGRATULATIONS!



Brooke - from California - and Jonathan - from Australia - have received this morning their Certificate of Attendance of the Monthly course 
http://www.gigliocooking.com/en/programs/monthly/monthly-course.html

I have something to say: all my wished to you guys , be happy. But, above all, THANK YOU.  You have made me proud of your achievement. Yo have been GREAT!



The creative dish of finger foods of the last lesson:

Twirled shrimp with black pearls
Salmon with grape fruit foam
Grilled octopus and potato salad
Smoked salmon and marinated egg yolk
Mussel  au gratin

MONTHLY COURSE STARTING ON AUGUST 31ST


SCHEDULE


Monday August  31  - 2 :30 pm - 06:00 pm - Lesson 1
Pasta 1 : Dry And Fresh Pasta. Different flours. Basic recipes of simple pasta with semolina (tagliatelle, tagliolini, taglierini garganelli, orecchiette emiliane, sfrappole); pasta with mixtures of 00 flour and semolina; orecchiette pugliesi .

Tuesday  September 1st - 9 :30 am - 01:00 pm - Lesson 2
Basic Preparations The pre-preparation in the kitchen: broths, stocks, consommè and bisque. Lecture: Sauces and stocks: tradition and innovation

Wednesday September 2nd 9 :30 am - 01:00 pm - Lesson 3
Meat 1 : traditional searing and roasting and low cooking. Traditional low cooking and modern rare-ness. Recipes: Abbacchio alla Romana; Pullus fusillis; Vitellina fricta.

Thursday  September  3rd- 9 :30 am - 01:00 pm - Lesson 4
Pasta 2 : Stuffed Pasta. Ravioli, tortellini, agnolotti, raviolo spiegato. Folding of pasta, stuffing, presentation from traditional to modern style. Ravioli stuffed with broth gelatine.

Friday September  4th - 2 :00 pm - 05:30 pm - Lesson 5
Fish 1 : Practise: how to fillet the fish Recipes: Raw fish, Tuna fish Sicilian style; Sword fish with citrus sauce and celery soufflé; Sea bream with artichokes; Molluscs soup.

Tuesday  September 8th  - 9 :30 am - 01:00 pm - Lesson 6
Pasta 3 : Pasta Made With Different Flours. The use of buck wheat, hazelnut, beans purees, kamut, Recipes: traditional Pasta and fagioli; Marcella’s Pasta and Fagioli; Soy lecithin pasta

Wednesday September 9th- 9 :30 am - 01:00 pm - Lesson 7
Vegetable 1 : the vegetables on the Italian table. Seasonality and nutritional value.
Recipes: Classic Melanzane alla Parmigiana and modern variations; Burrata salad; Eggplant mousse in chocolate bomb; Minestrone.; delicate lentils soup.

Thursday  September 10th - 9 :30 am - 01:00 pm - Lesson 8
Fish 2 - Preserved Cod Fish, Baccalà and Stoccafisso, from traditional recipes to foams. Anchovies and sardines: from Roman Garum to modern finger foods.

Friday September 11th - 9 :30 am - 01:00 pm - Lesson 9
Pasta 4 : Coloured Pasta, with vegetables. Pasta with soy lecitine. Recipes: Green handkerchiefs with asparagus and scampis; Black taglioni with white squid; Coffee tagliatelle with artichokes; Red tagliolini with zucchini and smoked cheese

Saturday  September 12th 9 :30 am - 01:00 pm Lesson 10
Gnocchi : Recipes: potato gnocchi ; fuchsia with beet roos; chestnut gnocchi. Spinach dumplings; Parisienne.

Monday September 14th -2 :30 pm - 06:00 pm -  - Lesson 11
Dessert 1 : traditional Cantuccini and variation on it. Lecitine cookies and caramelised figs. Savillum and other combinations of cheese and honey

Tuesday September 15th- 9 :30 am - 01:00 pm - Lesson 12
Vegetables 2 : More cold sauces; Dry pasta with vegetables – Artichoke flan; Fried zucchini.
Wednesday September 16th- 9 :30 am - 01:00 pm - Lesson 13
Meat 2 : low cooking - confit, game. Recipes: Carne ‘ncartata.; Hare with blueberries and chestnuts. Salmì and Civet.

Thursday September 17th- 9 :30 am - 01:00 pm - Lesson 14
Offals : chicken liver ; tripe, pork liver, brains. Pan brioche: making bread.

Friday September 18th- 9 :30 am - 01:00 pm - Lesson 15
Ice Cream :The technique. Sorbets. Parmigiano ice cream for appetizer
Monday  September 21st- 9 :30 am - 01:00 pm - Lesson 16
Sweet And Sour Tradition 1 : Caponata, Pork with liquorice.

Tuesday September 22nd- 2 :00 am - 05:30 pm - Lesson 17
An Italian Typical Menu.Preparation of a feast Italian meal with four courses: Ravioli with cheese and pears; Ida’s veal rolls; Peas Florentine style; Glazed fruit.

Wednesday September 23rd- 9 :30 am - 01:00 pm - Lesson 18
Dessert 2 : Chocolate.Two versions of salted chocolate mousse; Chocolate mousse, raspberry garnish.

Thursday September 24th- 9 :30 am - 01:00 pm - Lesson 19
Sweet And Sour Tradition 2: Renaissance duck in orange sauce with variations
stuffed pigeon; Guinea fowl with grapes. Sarde in saor.

Friday September 24th- 2 :30 pm - 06:00 pm - Lesson 20
Finger Food
Class open to students’ ideas and requests.


for information:
info@gigliocooking.com


Monday, July 20, 2015

E' ARRIVATO!!! DA SABATO 18 LUGLIO NELLE EDICOLE DI ISOLA DEL GIGLIO



ASTICI & MIRTILLI  sarà nei book store Feltrinelli e IBS da mercoledì 22 luglio.

Compratelo!!!


Di seguito trovate una ricetta con relativa introduzione. Questa non è nel libro.




Questa foto è reale. La “cosa” che questo signore sta mostrando è circa metà di una zampa (una delle otto) di un Granchio Reale. Niente di fuori dall’ ordinario, niente di surreale. Si tratta di una pesca “normale” nelle acque del Nord America
Immagino otto zampe, ognuna lunga il doppio di questa, quattro per lato  a un corpo con occhi, bocca, chele… immagino l’incontro con un simile mostro in un’ immersione…
Poi immagino la sua polpa bianca e succulenta, in un piatto con un filo di olio extra vergine di olive. Metà della metà di una di queste zampe contiene più o meno la stessa polpa di un astice di mezzo chilo.
Adesso penso quanto sia grande il potere dell’Uomo in Natura: l’Uomo può catturare il “mostro” Granchio Reale e inventare un magnifico condimento soltanto da olive insignificanti.
Penso quanta tecnologia ci sia dietro la cattura el Granchio Reale, come i metodi siano cambiati ed evoluti attraverso I secoli, dalle barche a remi alle barche a motore con reti e sistema refrigerante.
Adesso penso alla storia dell’olio di oliva, a tutto la ricerca e le prove occorse per farne un ingrediente tra i migliori al mondo, per il valore nutrizionale e per il tocco che può conferire a ogni preparazione.
Penso a quanta conoscenza, storia, cultura, fatica c’è dietro una semplice insalata fatta con verdure, polpa di granchio, olio extra vergine di oliva.
Penso che tutto questo lavoro di secoli, tutte le calorie sviluppate dal granchio, tutte le sensazioni gustative generate da un semplice piatto come un’insalata possano essere messe al servizio di donne che generalmente non cucinano se non per conquistare il proprio amato. Questa è una ricetta per la quale c’è poco da cucinare.

An Aphrodisiac Appetizer: Crab Salad
Un Antipasto Afrodisiaco: Insalata d Granchio




Ingredienti per 2:
Mezza zampa di Granchio Reale (meglio fresco. Se non lo trovate, comprate un granchio vivo Mediterraneo)
10 gr  di sale grosso
Insalatina da taglio (soncino, rucola, cicoria, valeriana, radicchietto)
Germogli (oggi se ne trovano in vendita di diversi legumi)
Un filo di Olio Extra Vergine di Oliva (Olio Ligure di Oliva Taggiasca, olio di Lucca, Olio delle Colline Trapanesi)

Vinaigrette fatta con:
30 gr olio extra vergine di oliva
1 cucchiaino di succo di limone
Un pizzico di sale

Portare a ebollizione 2 litri di acqua e cuocervi la zamoa di Gramchio Reale per 8-10 minuti. Nel caso di un granchio vivo, prima di immergerlo nell’acqua bollente, ucciderlo inserendo la punta di un grosso coltello tra gli occhi, in modo da evitare la sofferenza dell’animale.
Toglierlo dall’acqua e, una volta fresso, rompere il guscio con uno schiaccianoci ed estrarre la polpa.
Risciacquare insalata e germogli.
Sbattere l’olio con il succo di limone e il sale ottenendo una emulsione delicata.
Condire l’insalata e farne due nidi al centro di due patti piani.
Guarnire con la polpa di granchio e “lucidare” con qualche altra goccia di olio di oliva.
Servire con Prosecco e …. Aspettare il risultato.

Tuesday, July 14, 2015

E' nato Calimero






Una covata incredibile! sono 37     !!!!! Più 4 un'altra chioccia.



Totale =  41  Pulcini!!!!!

PASTA MAKING LESSON ON SUNDAY THE 19 at 4:00 pm



SUNDAY THE 19, AT 4;00 PM:

THREE DIFFERENT DOUGHS: TWO FOR PASTA AND ONE FOR GNOCCHI PLUS SAUCES.

contact:
info@gigliocooking.com

Saturday, July 11, 2015

A Pleasant Memory...



The color of the writing is turquoise, becouse turquoise was the color of the table clothes at the Restaurant Le Tamerici.



The Restaurant Le Tamerici was sold at the beginning of 1997, in a painful period of my life.

Raffaella & Alessandro were frequent clients and, as it happens with the nicest frequent clients, we became friends.
We haven't heard from one other for about 20 years.
A few days ago I got a nice surprice: Alessandro found me on FB and, the day after, Raffaella sent me a kind email with a moving surprise.



This is the menu of the New Year Eve Dinner 1988.
She took it aways as a memory after the......  memorable meal.

Raffaella: you do  not imagine the great pleasure I had: this made tears coming up to my eyes. 
All that study, preparation, pressure, stress, rush and then the emotion of the final clap of my clients and my cry at the end, just a few minutes after midnight....with the lights off and the candles lighted and the people kissing and wishing a Happy Year to one other and clients-friends going to thank  me.


Thank you Raffaella. 


PARIGINI  CREMA DI PISTACCHI E TARTUFO NERO
PARISIANS WITH PISTACHIO CREAM AND BLACK TRUFFLE



Ingredients for 4:
For the pastry (choux):
3 dl water (1 1/4 cup)
100 gr (3.5 oz) butter
160 gr (5.6 oz) flour
3 eggs
Boil the water with a pinch of salt and the butter. Add the flour, all at the same time, and mix. Cook for 20 about minutes, until the pastry releases from the sides of the pan. Turn off the heat and add the eggs, one at a time.
Make little balls with a pastry-bag on a large baking pan. Bake 20 minutes at 200°.

For the filling:
150 gr (5+oz) green pistachios
a little piece of butter
milk
salt
“Blanch” the pistachios in boiling water for one minute, so that the skin comes off easily. Mash them. With the butter, heat just enough milk to make a creamy filling. Salt.

For the Sauce Mornay:
70 gr (2.5 oz) butter
50 gr (1.75 oz) flour
½ liter (2 cups + 1 Tb) hot milk
30 gr (1 oz) grated gruyere
30 gr (1 oz) grated parmesan
2 spoons cream
salt, pepper
Melt 50 grams butter in a saucepan; add the flour and whisk. Add the hot milk. Cook, continuing to stir, until the sauce starts to bubble and get smooth. Salt and pepper. Add the two grated cheeses, the remaining butter, and the milk cream. Mix in and turn off the heat.

For assembling:
Fill the little “choux” with the green pistachio cream.
Spread a thin layer of Sauce Mornay on the bottom of a baking pan. Lay the filled choux on top. Sprinkle flaked or grated truffle on them   then cover with the remaining sauce. Bake in a pre-heated oven until the surface is golden.




Thursday, July 9, 2015

FABULOUS ARTICLE ABOUT GIGLIOCOOKING!!!

PLEASE: LOOK AT THE BEAUTIFUL PICTURES!




and read the moving words:

Ciao Marcella, 

It was such a pleasure to meet you and learn from you last night. Chris and I both enjoyed the class so much and look forward to using the knowledge you shared with us, for the rest of our lives. 



VISIT:

http://www.outtheresomewhere.ca/italy/the-giglio-cooking-school-in-florence/


CHRIS & LAURA: GRAZIE MILLE!

Wednesday, July 8, 2015

TRIMESTER PROGRAM STARTING ON SEPTEMBER 7th, 2015

The Trimester Program "Overview on Italian Cuisine" will start on September 7th.

The description is visible at:

http://www.gigliocooking.com/en/programs/threemonthsprogram/overviewonitaliancuisine.html

The program will follow the schedule below:


ITALIAN CUISINE THROUGH SPACE AND TIME (version for the three months program)

September 7th : Lesson 1

Pasta 1 : Fresh Pasta. The develepoment of the gluten. Sauces

September 14: Lesson 2

Basic Preparations: Broth, Stocks, basic sauces

September 21st: Lesson 3

Pasta 2 : Stuffed Pasta.

September 28,th:Lesson 4

Fish 1
October 5th : Lesson 5

Meat 1 

October 12th: Lesson 6

Pasta 3 : Pasta Made With Different Flours:

October 19th: Lesson 7

Vegetables

October 26th:Lesson 8

Fish 2 - Preserved Fish

November 2nd:Lesson 9

Pasta 4 : Coloured Pasta

November 9th,Lesson 10

Gnocchi : different kinds

November 16th :  Lesson 11

Desserts

November 23rd: Lesson 12

Meat 2 




THE SEASONALITY OF THE ITALIAN REGIONS - FALL TRIMESTER

September 8: Lesson 1:
Tagliolini with pumpkin flowers
Chicken with bell peppers
Peaches in syrup

September 15th: Lesson 2:
Water Sangria
Finger foods: Figs, walnuts, Provolone cheese
Soles with pear sauce
Fig and vanilla ice cream with honey

Pommarola
Bottled peeled tomatoes

September 22nd Lesson 3:
Finger food: Grapes with smoked bacon
Rigatoni con le melanzane
Pesce all’acqua pazza
Mazarizi

September 29th Lesson 4:
Zucchini flan
Pasta with little clams (pavarazze)
Stuffed calamaris with Pecorino cheese
Figs tart with pastry cream

October 6th Lesson 5:
Speck and cabbage little cakes
Barley and mushrooms soup
Rabbit in wine sauce with pearl onions
Olive oil cake

October 13th Lesson 6:
Pomegranate aperitif
Stioji – snails
Polenta
Veal morsels with Porcini mushrooms
Pumpkin ice cream

October 20th Lesson 7:
Finger food: Speck and persimmon
Rice with frogs
Roast beef with chestnuts
Crème caramel with apples

October 27th Lesson 8:
Aperitif: Ginger drink
Fried soft shell crabs
Crepes with radicchio
Veal with nuts crust
Mont Blanc


November 3rd Lesson 9:
Persimmon and orange salad
Rice with truffles
Pork leg Maremma style
Rapini
Dessert of cornucopias with radicchio foam

November 10th Lesson 10:
Eggs with truffle
Casiumzei Ampezzani
Stuffed Capon
Ricciarelli

November 17th Lesson 11:
Winter appetizer
Pork loin with orange sauce
Braised fennel
Christmas log

November 24th  Lesson 12:
Carciofi ripieni
Polenta taragna
Venisson in civet
Panforte

  


TUSCANY AND ITS DISHES

CHAPTERS


1 - Lunigiana: Etruscan Formaggio di Luni; the Via Francigena; Testaroli………………..
2 – Siena and the country side: Ricciarelli for Christmas; Pici with Maiale di Cinta………………………
3 - Mugello: Tortelli con le patate
4 - Maremma: Acquacotta and its uncountable versions
5 - Chianti: cheese, wine, olive oil
6 - Versilia: the place of Carnival
7 - Garfagnana: chestnuts, mushrooms and Nativity scenes
8 - Casentino: the mountain land of honey
9 - Val di Chiana: the Chianina cow race and Bistecca Fiorentina
10 - Monte Amiata and the thermal baths
11 - Livorno and its fishermen fleet
12 - The seven pearls of the Tuscan arcipelague
13 - Pitigliano, Sovana, Sorana: the most ancient Jewish community
14 - Chiusi and the Etruscans
15 - Firenze, the birth place of Renaissance
16 - San Miniato and its truffles
17 – Argentario




Schedule:

September 9th , lesson 1
Testaroli Al Pesto, Lasagne Bastarde Della Lunigiana,Agnello Di Zeri

September  16th, lesson 2  
Pici Col Ragu Di Salsiccia Di Cinta, Ricciarelli, Tortelli Di Patate


September  23rd , lesson 3
Rosticciana Alla Mugellana, Rosticciana Glassata Al Miele Con Patate Croccanti, Zuppa Di Funghi E Carciofi  (Fall)

September  30th, lesson 4
 Acquacotta Maremmana (Spring Version), Zuppa Di Funghi ( Late Fall Version Of Acquacotta),
Vegetables And Egg Soup (Acquacotta), Pan Cotto

October 7th , lesson  5
 Trabaccolara, Scarpaccia,  Risotto Col Buristo

October 14th, lesson  6
 Zuppa Di Funghi Tardivi E Castagne (Fall), Necci Con La Ricotta, Stinco Di Maiale Con Miele Di Castagno

October 21st, lesson 7 -
Cappone Con Le Castagne (Fall)., Pappa Col Pomodoro Della Val Di Chiana (Summer),
Oca In Umido

October 28th, lesson 8
 Focaccia Coi Ciccioli, Pappardelle Con La Lepre (Hunting Season)

November 4th, lesson  9
 Caciucco, Scampi Con Patate E Tartufi,

November 11th, lesson 10
 Pizza Nera, Pizza Atomica, Schiaccia Briaca

November 18th, lesson 11 -
Zuppa Pavese, Ribolllita, Faraona Con La Melagrana (Guinea fowl with pommegranate) (Fall-Winter)

November 25th. lesson  12
 Insalata Di Carciofi E Tartufo (Fall), Coniglio Nel Coccio (Fall), Persimmon Cake (Fall)